Novità & Aggiornamenti

Le liti in materia di TARI con Ama Roma S.p.A.

La tariffa per la gestione dei rifiuti di Roma Capitale, gestita dalla società Ama Roma SpA, dà frequentemente luogo a contestazioni giudiziali.

Come noto ogni contenzioso in materia è deciso in sede di Commissione Tributaria, e l’eventuale ricorso da parte del contribuente va proposto entro 60 giorni dalla notifica dell’atto impositivo.

Capita talvolta che uno dei motivi di contestazione da parte del contribuente, sia rappresentato dalla correttezza delle modalità di calcolo della tariffa da parte degli Uffici Comunali, che possono svolgere e notificare accertamenti diretti ad ottenere il pagamento delle somme arretrate per gli ultimi 5 anni.

Difatti, nella determinazione della tariffa da applicare, nel caso delle utenze non domestiche, va tenuto conto della natura dell’attività svolta, e ciò in base alla presunzione per cui non tutte le attività producono la stessa quantità di rifiuti.

Allo scopo di agevolare ogni interessato nella ricerca della tariffa applicabile al proprio caso, si riportano le tabelle delle categorie tariffarie relative gli ultimi 5 anni.

Da tenere presente anche la possibilità di avvalersi della rottamazione delle cartelle esattoriali per l’anno 2018, secondo le modalità già descritte per il 2017.

Se riscontri problemi nell’applicazione della tariffa da parte di Ama Roma e Roma Capitale, contattaci.

_________________________________

Tabella tariffa gestione rifiuti 2012 2014

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tabella tariffa gestione rifiuti 2014

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tabella tariffa gestione rifiuti 2015

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tabella tariffa gestione rifiuti 2016

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tabella tariffa gestione rifiuti 2017

 

Leave a Comment

*