Novità & Aggiornamenti

7 settembre 2016

Non si pagano le fatture per gas ed energia se non vi è prova del contratto

Con la recente ed importante sentenza del Giudice di Pace di Pisa, Sez. 1, Sentenza n. 624 del 26 luglio 2016 si confermatanto il diritto del consumatore a risarcimento del danno quanto il diritto dello stesso a non pagare alcuna bolletta richiesta dalla società di fornitura.
 
Infatti, una tale decisione viene esplicitamente confermata anche dell’art. 66 quinquies cod.cons. per cui: “Il consumatore è esonerato dall’obbligo di fornire qualsiasi prestazione corrispettiva in caso di fornitura non richiesta”.
 
Nondimeno quest’ultima sentenza ha anche il merito di chiarire come “Nessun rilievo possono avere nel caso di specie le direttive dell’Autorità Garante sia perché, come correttamente osservato dall’attrice, non hanno alcun valore coattivo nei confronti del consumatore, sia perché non escludono (ne potrebbero) il legittimo diritto di quest’ultimo ad essere risarcito”.
 
In estrema sintesi, essendoci una disposizione di legge che prevede il diritto del consumatore a non pagare le bollette qualora non vi sia prova del contratto (si pensi ad es. al caso di attivazione di contratti non richiesti) alcuna delibera dell’Autorità Garante potrà quindi limitare i diritti del consumatore.
jusdemadmin

About jusdemadmin

  •  
  • Facebook
  • Google+

Leave a Comment

*