Novità & Aggiornamenti

24 novembre 2015

Il Pignoramento del Fondo Patrimoniale

Il Fondo Patrimoniale è una convenzione matrimoniale con la quale uno o entrambi i coniugi, oppure un terzo, danno ad alcuni beni la destinazione di essere vincolati alle esigenze della famiglia.
Il vincolo diventa opponibile ai terzi, se vi è la trascrizione dell’atto nei registri immobiliare nonchè se vi è annotazione a margine dell’atto di matrimonio tra i coniugi.
A seguito della costituzione del fondo non tutti i creditori possono tentare di recuperare i propri crediti effettuando pignoramenti o altre azioni esecutive sui beni del fondo: il vincolo di destinazione rende possibile l’azione sui beni del fondo solo in favore dei soggetti il cui credito sia maturato per scopi relativi alle esigenze della famiglia.
Recentemente tuttavia la Corte di Cassazione con la Sentenza Sez. VI, 13/11/2015, n. 23328 ha avuto modo di pronunciarsi in merito alla pignorabilità dei beni conferiti in Fondo Patrimoniale, limitando la portata del vincolo previsto dall’art. 170 c.p.c. ed affermando che: “I beni conferiti nel fondo patrimoniale, ex art. 170 c.c., sono aggredibili laddove venga accertato che il debito sia stato contratto per soddisfare i bisogni della famiglia, ricomprendendosi in tale ambito anche il debito derivante dall’attività professionale o di impresa di uno dei coniugi qualora il fatto che abbia generato l’obbligazione sia stato il soddisfacimento dei detti bisogni”.
jusdemadmin

About jusdemadmin

  •  
  • Facebook
  • Google+

Leave a Comment

*